Data: 20/11/2022
Ora: 16:00
Luogo: Fabbrica del Vapore


STORMI DI VOCI/MIGRAZIONI DELL’ANIMA
ARIANNA LANCI (IDEAZIONE FIELD RECORDING, TESTI, VOCE CLAVISIMBALUM)
LUIGI PIZZALEO (REGIA DEL SUONO, LIVE ELECTRONICS)
VINCITORI CALL FOR ELECTROCLASSIC

 

Il centro di questo progetto musicale è la relazione con il cielo, la registrazione di diverse specie di uccelli selvatici che si legano al fiume Marecchia e alla città di Rimini: aironi cinerini, garzette, usignoli, rondoni, rondini, gabbiani, pettirossi, storni…
Un contatto quotidiano, che diventa interazione, valorizzazione e- infine- performance musicale.

Il concerto vuole così essere un luogo, uno spazio di ricongiungimento tra la terra e il cielo, un riposizionarsi dell’essere umano a partire dall’ascolto come relazione vitale.

Il canto degli uccelli non ha quindi nulla di ornamentale, è il centro di uno spazio interiore, di un migrare stando fermi, addentrandosi nel qui ed ora- come una forma più sottile di attenzione.

In dialogo con il canto degli uccelli, registrato, editato e ricomposto, le musiche presentate da Arianna Lanci sono composizioni originali, improvvisazioni, rielaborazioni di canti di tradizione orale o di brani vocali del repertorio colto europeo tra medioevo e barocco: stormi di voci, migrazioni dell’anima.

La componente elettroacustica, a cura di Emiliano Battistini (in questa occasione sostituito da Luigi Pizzaleo) non intende creare un sottofondo naturalistico alla voce o al suono del clavisimbalum (strumento a tastiera tardomedievale) ma è intesa come un vero e proprio strumento musicale che gioca di contrappunto e in modo concertato con gli strumenti acustici.

Inoltre, se il canto degli uccelli diviene strumento musicale, la voce umana si fa “ambientale”, venendo processata in tempo reale o riproposta in maniera differita, in punti specifici del concerto, tramite una serie di effetti sonori come il loop o il delay. Il risultato è una musica suggestiva che, legandosi alla fonosfera celeste, reinserisce l’essere umano nel mondo animale, superando la dicotomia tra natura e cultura per l’instaurazione di un nuovo collettivo inclusivo e plurale.

BIOGRAFIE 🤵🤵‍♀️

ARIANNA LANCI
Laureata con lode in Filosofia presso l’Università degli Studi di Bologna, si diploma brillantemente in Canto Lirico al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, frequentando successivamente master di perfezionamento con i maggiori interpreti internazionali del repertorio rinascimentale e barocco, tra cui Gloria Banditelli, Jill Feldman, Monica Bacelli, Rinaldo Alessandrini.
Consegue il Diploma di II Livello in Canto Rinascimentale e Barocco con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, vincendo il Premio per il Miglior Allievo nell’ambito del VI Concorso di Musica Antica “Premio Fatima Terzo”.
Selezionata come finalista in numerosi Concorsi Internazionali, tra cui il “Concorso Internazionale di Musica Sacra” di Roma 2009, il Concorso Internazionale di Canto Barocco “Francesco Provenzale” 2009 e il Concorso Internazionale di Canto Lirico “Città di Bologna” 2011, vince il Primo Premio al I Concorso Internazionale di Canto Barocco di Pienza “La musica dei Papi” 2011.
Si esibisce in prestigiosi teatri e sale da concerto, in Festival italiani e internazionali (Teatro Rossini Pesaro, Teatro Comunale e Teatro Olimpico Vicenza, Teatro Accademico Castelfranco Veneto, Teatro della Fortuna Fano, Auditorium Pollini Padova, Auditorium San Fedele e Sala Verdi Milano, Palazzo Chigi Saracini Siena, Piazza Verdi Rai Radio 3, Roma Festival Barocco, Festival Oude Muziek Utrecht, Festival Antiqua Bolzano, Sagra Musicale Malatestiana Rimini, Festival di Musica Antica Magnano, Festival de Musique Baroque du Jura Arbois, Istituto Italiano di Cultua San Francisco, The Royal Opera House Mumbai, Istituto Italiano di Cultura New Delhi, Dhrupad Sansthan Bhopal) cantando come voce solista o in ensemble vocale nelle principali città italiane e all’estero (Francia, Austria, Svizzera, Olanda, Stati Uniti, India, Israele) sotto la direzione di numerosi direttori, tra cui Claudio Astronio, Alfredo Bernardini, Alberto Busettini, Paolo Faldi, Michele Gasbarro, Marco Mencoboni, Riccardo Muti, Christopher Stembridge.
In scena debutta diversi ruoli dell’Opera barocca, tra cui Proserpina e Speranza in “Orfeo” di Monteverdi, Dido in “Dido and Aeneas” di Purcell, Phalti in “Susanna” di Gazzaniga, Ino in “Semele” di Handel, Nice in “Serenata a tre” di Vivaldi.
Collabora con diversi gruppi vocali e strumentali specializzati nel repertorio antico e contemporaneo, tra cui Coro da Camera di Bologna, Ensemble Vox Altera, Cappella Artemisia, Ensemble Festina Lente, Ensemble Cantar Lontano, Ensemble Laus Concentus, Ensemble Locatelli.
Si dedica inoltre alla musica di tradizione orale sin dall’inizio della sua carriera, concentrandosi sul repertorio ebraico sefardita, dando vita nel 2004 al progetto Ananke, con il quale partecipa ad importanti rassegne musicali in Italia, Austria, Francia, Israele: attualmente propone i canti della tradizione sefardita nell’ambito del progetto Aman Sepharad, con il quale svolge intensa attività concertistica in Europa e Stati Uniti.
Collabora con i pianisti Stefania Redaelli e Mario Totaro su programmi di musica da camera contemporanea, esegue le Folk Songs di Berio e il Pierrot lunaire di Schoenberg, prendendo parte a prime esecuzioni di composizioni vocali contemporanee.
Estende inoltre il proprio interesse musicale al medioevo e alla studio delle tastiere antiche, in particolare del clavisimbalum, strumento di cui possiede una copia filologica realizzata da Graziano Bandini a partire dal trattato di Arnaut de Zwolle (1440) e che impiega essenzialmente in progetti di confine tra l’antico, il contemporaneo e l’elettronica.
Molto attiva in ambito didattico, è direttrice artistica e docente del Corso Estivo di canto e repertorio antico “IL FILO SOTTILE – Il corpo, la voce, la musica antica” – in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini e l’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Lettimi.
Incide per le etichette IPECAP, Movimento Classical, Tactus, Brilliant Classics, Glossa.

Negli ultimi anni la sua ricerca vocale e musicale tende ad allontanarsi dall’ambito accademico per nutrirsi del riferimento costante alla registrazione dei suoni della natura e in particolare del canto di diverse specie di uccelli selvatici con cui entra in contatto nel quotidiano. E’ interessata ad una perfomance musicale che porti in primo piano il tema della relazione con il mondo non umano e la possibilità di un ascolto sottile, che si rivolga tanto all’interno quanto all’esterno. Si apre alla contaminazione tra diversi canali espressivi, alla scrittura e all’improvvisazione, integrando il suono acustico con l’elaborazione elettronica attraverso la collaborazione con compositori e musicisti come Luigi Pizzaleo ed Emiliano Battistini.
Debutta di recente come performer solista nello spettacolo di Daniele Spanò FORMA SONATA- una Produzione Emilia Romagna Teatri- in cui corpo e voce dialogano con lo spazio scenico circostante e di cui cura inoltre la scelta del repertorio vocale all’interno della drammaturgia video-sonora di Daniele Spanò e Angelo Elle.
Di prossima pubblicazione per l’Etichetta Da Vinci Publishing il suo lavoro discografico dal titolo “SUL FILO DEGLI AFFETTI: La voce di Cassandra”, secondo cd di una collana che ha il senso di un sentiero nei territori del mito, della letteratura e del femminile, accostando la musica barocca alla musica contemporanea.

 

LUIGI PIZZALEO
Luigi Pizzaleo è nato a Como nel 1971. Dopo aver compiuto gli studi di pianoforte nel 1991, ha studiato composizione con Edgar Alandia e Alessandro Solbiati e successivamente musica elettronica e composizione con Michelangelo Lupone.
Ha insegnato Composizione Elettroacustica al Conservatorio dell’Aquila e Software, Strumenti e Linguaggi di programmazione per la Multimedialità al Conservatorio di Salerno e Latina.

Attualmente è professore di Analisi e Storia della Musica Elettronica presso il Conservatorio di Roma “S. Cecilia”.

Laureato in Storia della musica con una tesi sulla musica elettronica a Roma negli anni Sessanta, ha pubblicato nel 2014 uno studio su MEV-Musica Elettronica Viva (LIM-Libreria Italiana di Musicologia) e altri saggi musicologici.

La sua musica è pubblicata da Da Vinci Edition. Sue composizioni sono state eseguite in Italia e all’estero (Tours, Amsterdam, Praha, L’viv, Freiburg in Breisgau, Córdoba (Argentina), New York.

 

in collaborazione con Corso di Sound Design IED – Istituto Europeo di Design di Milano

Tutte le nostre sedi garantiscono l’accesso ai portatori di handicap

 

Sede Concerto:

Fabbrica del Vapore

Sto caricando la mappa ....

 

Prossimi Concerti:

Data/Ora Evento
STORMI DI VOCI - ARIANNA LANCI, LUIGI PIZZALEO (VOCE, CLAVISIMBALUM, LIVE ELECTRONICS) 20/11/2022 - 16:00STORMI DI VOCI - ARIANNA LANCI, LUIGI PIZZALEO (VOCE, CLAVISIMBALUM, LIVE ELECTRONICS) - Fabbrica del Vapore, Milano
CRYSTALS AND GRAINS - FLORALEDA SACCHI (ARPA E LIVE ELECTRONICS) 20/11/2022 - 17:30CRYSTALS AND GRAINS - FLORALEDA SACCHI (ARPA E LIVE ELECTRONICS) - Fabbrica del Vapore, Milano
IL GIARDINO ELETTRONICO - MANUEL TÉVAR (PIANOFORTE E LIVE ELECTRONICS) 20/11/2022 - 19:00IL GIARDINO ELETTRONICO - MANUEL TÉVAR (PIANOFORTE E LIVE ELECTRONICS) - Fabbrica del Vapore, Milano
CLAVIUS - DANIELE LEDDA (STRUMENTI AUTOCOSTRUITI AUMENTATI) 21/11/2022 - 21:00CLAVIUS - DANIELE LEDDA (STRUMENTI AUTOCOSTRUITI AUMENTATI) - Mare Culturale Urbano, Milano
INFINITAMENTE PICCOLO. INFINITAMENTE GRANDE. - MAURO FERRARI 27/11/2022 - 19:00INFINITAMENTE PICCOLO. INFINITAMENTE GRANDE. - MAURO FERRARI - Mare Culturale Urbano, Milano