Electroclassic Festival è musica dal vivo in cui le tecnologie digitali vengono utilizzate per arricchire la personalità degli strumenti acustici.
È ricerca sul suono in senso armonico e creatività per un pubblico curioso alla ricerca di musica nuova di qualità.
Si svolge a Milano all’interno di spazi caratterizzati da un’apertura alla contaminazione artistica.
Buon ascolto!

Dal 22 al 29 novembre tutti i nostri concerti saranno trasmessi in streaming gratuitamente su varie piattaforme. Seguici per non perdere nessun evento!

Stagione 2020

Non faccio la MIA musica, ma ripeto semplicemente le vibrazioni che ricevo; funziono come un ripetitore, sono una radio.” (Karlheinz Stockhausen)

Quest’anno, penso che ogni musicista o direttore artistico che legga questa frase sia quantomai portato alla riflessione. Intercettare, intuire, amplificare, interpretare, ritrasmettere sono da sempre alla base dell’arte. La domanda che ci si pone in tempi confusi come quelli odierni è però su quale frequenza sintonizzarsi: una decisione che ci porta a ponderare valori personali e nuove regolamentazioni.

Non potendo rinunciare a ciò che è umanità, consapevolezza e arte, abbiamo deciso di creare comunque, e al meglio delle nostre possibilità, eventi che avessero in questo momento un valore particolare pur rientrando in quella che è la direzione artistica di Electroclassic Festival. 

Accanto a tre concerti particolarmente originali che celebrano la vocazione della manifestazione (22, 25 e 28 novembre) abbiamo affiancato una Call per selezionare musicisti italiani di ogni genere ed età, costretti a fronteggiare quest’anno una drastica riduzione delle possibilità di espressione e condivisione. Due serate (24 e 27 novembre) sono dedicate a loro. 

Infine, visto che la salute è il principale tema attuale, abbiamo deciso di sintonizzarci sull’argomento creando tre serate (23, 26 e 29 novembre) con personalità che da sempre fanno ricerca sul benessere psico-fisico tramite il suono (acustico e/o elettronico), con un’apertura mentale e una trasversalità di approcci e conoscenze che fondono antico e moderno, verso una visione armonica che speriamo possa regalarvi nuovi spunti e prospettive.

Riteniamo che l’energia magica che nasce tra esecutori e pubblico sia insostituibile. Purtroppo non potendo ospitare persone in sala, abbiamo optato per offrirvi delle serate in streaming e aggiungere una parte di intervista con i protagonisti che compensi, almeno in parte, quel magnetismo perso. Sempre per questa ragione non abbiamo cambiato gli spazi programmati per gli eventi: sono tutti luoghi speciali di Milano che cercheremo di farvi vivere anche a distanza. 

Floraleda Sacchi
Direttore Artistico Electroclassic Festival